Home Chi siamo
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
PDF Stampa E-mail
Votazione Utente: / 2
ScarsoOttimo 

 anna
Anna Maria Verrastro

 

Nata il 18 novembre 1948. Insegnante, ceramista, esperta di psicologia, pedagogia e tecniche psicomotorie. Fondatrice e Presidente dell'Associazione Culturale Cascina Macondo - Musicarteatro Culture Associate. Per molti anni ha sperimentato come insegnante le tecniche di manipolazione dell'argilla nelle Scuole Elementari con ragazzi a rischio e portatori di handicap, acquisendo una solida esperienza del recupero anche con tecniche psicomotorie. Ha operato all'interno di commissioni di ricerca per l'inserimento nella scuola dell'obbligo di ragazzi portatori di handicap. Ha realizzato in tutta Italia per conto di Biblioteche, Scuole, Assessorati e Pro Loco percorsi didattici particolari rivolti ai bambini delle Scuole dell'Obbligo, e aggiornamenti per gli insegnanti. Ha collaborato al Progetto Cultura della città di Torino con percorsi sulla fiaba, la scrittura creativa, la manipolazione dell'argilla.

Dal 1967 al 1992 insegnante elementare alle dipendenze del Provveditorato agli Studi della Città di Torino. Dal 1990 titolare del laboratorio di ceramica di Cascina Macondo. Allieva per tre anni della ceramista Romana Pavan (modellaggio e tornio). Ha Perfezionato le tecniche di modellaggio a mano presso lo Studio Pandora di Sorano (Grosseto). Stages e ricerche sugli smalti e la cottura Raku presso lo Studio Pandora (Torino) e Concreta (Torino).
Corso di scultura presso lo Studio Pandora (Torino). Ha condotto ricerche sulla cottura Raku presso il Laboratorio di Cascina Macondo in collaborazione con Romana Pavan.


Ha frequentato per due anni lo Studio Testa di Almese (To). Conduttrice di Stages di interazione tra il laboratorio di ceramica e il laboratorio di musica popolare in collaborazione con la cantastorie Marcella Pischedda . Conduttrice di Stages di interazione tra il laboratorio di ceramica e il laboratorio di alfabetizzazione teatrale con l'attrice Cam Lecce (storia e uso della maschera). Ha frequentato stages di euritmia e eutonia presso la Scuola psicomotoria di Aucuturier (Torino). Ha frequentato laboratori sulla fiaba presso il Centro di Formazione Permanente, e seguito Corsi di Educazione Musicale (metodo Goitre) presso il Provveditorato algli Studi di Torino. Per molti anni. ha lavorato in centri estivi presso aziende private in Toscana ed Emilia Romagna come animatrice e dirigente. Ha frequentato la Scuola dei Comportamentisti con corsi privati e aggiornamenti presso studi psicoterapeutici che si occupano di disagio ed handicap. Negli anni 90-91-92 ha frequentato la Scuola di psicomotricità presso il Centro di Formazione Permanente con studi di pediatria, psichiatria, psicologia, teoria e tecnica psicomotoria (tirocinio per un totale di 600 ore con gruppi di aiuto e gruppi di terapia). Effettua interventi presso Scuole Elementari e Medie sulla manipolazione dell'argilla e offre consulenze agli insegnati sulla interazione del laboratorio di ceramica con le altre materie curriculari.. Nel 93-94 ha curato la formazione e il coordinamento del progetto "Il Presepe nella memoria" per conto dell'Assessorato all'Istruzione del Comune di Chieri insegnando a un gruppo di volontari le tecniche di manipolazione dell'argilla per trasmetterle a gruppi di classi nelle scuole dell'obbligo della Città di Chieri (To). Nel 94-95 per conto dell'Assessorato all'Istruzione del Comune di Chieri, ha preparato e coordinato il gruppo di lavoro che in 28 classi della scuola dell'obbligo ha realizzato oggetti in terracotta sui temi del presepe, la fattoria, la preistoria e la riproduzione di reperti archeologici risalenti all'epoca romana nel territorio chierese.


Nel 94 ha curato per conto del Provveditorato agli Studi di Torino un corso di aggiornamento sulla manipolazione dell'argilla rivolto agli insegnati delle Scuole Materne del Distretto Scolastico di Chieri. Nel 95-96 ha progettato e realizzato (rivolto ai bambini della Scuola Materna) per il Comune di Torino il Laboratorio di interazione tra musica e manipolazione dell'argilla: "Il Natale nel Paese dei Cocci" con canti, fiabe, danze e manipolazione di manufatti inerenti la tradizione popolare natalizia dei vari paesi. Nel 95-96 per conto del Comune di Chieri ha condotto un aggiornamento per le insegnanti della scuola Materna sulla interazione sensomotoria dell'argilla con i vissuti dei bambini. Coordinamento dei laboratori nelle scuole Materne del Comune. Nel 96/97 Coordinamento dei laboratori presso le scuole Elementari e Medie di Chieri e Pino Torinese. Esperienze di "cotture a cielo aperto" con le classi. Nel 96/97 per conto della FIRAS di Chieri, Collegno, Venaria, Orbassano, Ivrea conduce stages di aggiornamento rivolti alla riqualificazione delle educatrici (interazione argilla-handicap-affettività-aggressività-socializzazione). Nel 96/97 Interventi e laboratori di manipolazione dell'argilla negli asili di Pino Torinese in collaborazione con Pietro Tartamella raccontastorie. Nel 95/96/97 Collabora con le UNITRE (Università della Terza Età) di Poirino, Villastellone, Villanova, Trofarello, Cambiano con interventi sulle tecniche della ceramica e sulla interrelazione con l'affettività. Dal '96 lavora come Consulente di Manipolazione dell'Argilla ed Esperienze Sensomotorie in percorsi continuativi con il CST di Torino (Via Bologna) e di Chieri. I percorsi interagiscono con momenti di affabulazione, musica, creazioni di storie e animazione condotti da Pietro Tartamella. Nel 96/97 e 97/98 Conduce laboratori di manipolazione dell'argilla (storia della ceramica, scoperta del colore) per le Scuole Materne ed Elementari di Pino Torinese e Chieri e altri comuni limitrofi. Dal '96 collabora con il Progetto Cultura della Città di Torino. Nel 94 inizia la collaborazione con il poeta-raccontastorie Pietro Tartamella. Insieme girano le piazze d'Italia, portando la cultura degli Indiani d'America con un grande Tepee all'interno del quale raccontano fiabe e leggende dei pellerossa. Percorsi di Intercultura continuativi che prevedono l'animazione con la Tenda indiana, l'affabulazione e la manipolazione sono inoltre attuati nelle scuole e nelle Biblioteche di tutta Italia. Dal 2002 collabora con il Progetto Internazionale MUS-E con percorsi didattici sulla manipolazione dell’argilla e arti plastiche.

 

 

5x100

 

 

 

Time Zone Clock

Sondaggio

Accentazione ortoèpica lineare