Home Archivio News-Eventi RCT - Racconti di Scritturalia di domenica 8 febbraio 2009
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
RCT - Racconti di Scritturalia di domenica 8 febbraio 2009 PDF Stampa E-mail
Votazione Utente: / 0
ScarsoOttimo 
News - News
Scritto da Tartamella   
Giovedì 26 Marzo 2009 15:53

 

                               scritturaliafoto
Affresco romano "Donna con stilo e libro" (detta Saffo)
Pompei, 50 dopo Cristo. (Napoli-Museo Archeologico Nazionale)

 

 

che cos’è SCRITTURÀLIA

 

possibilità di pernottamento
presso la Foresteria “Tiziano Terzani” di Cascina Macondo
a costi di Bed and Breakfast

 

I RACCONTI DI SCRITTURÀLIA
di domenica 08 febbraio 2009



Alessandra Gallo
Acqua
La mamma di Nico porta l’acqua. Un pacco da dieci bottiglie grandi, ogni santa partita. Così non dovete bere tutti dalla stessa bottiglia, dice, così ne avete una a testa. Ma quel che la muove davvero, Nico lo sa, lo sente, è una speranza recondita di integrazione. Peccato che non si possano portare i bicchieri, dice, ogni volta, dopo il fischio finale, quando Nico si avvia verso gli spogliatoi insieme ai compagni, finite sempre per scambiarvi le bottiglie…


Anna Di Paola
Ciò che mi lega
A otto anni si è ancora bambini o ci si può considerare già adulti? Alcuni dicono che  ero una donna in miniatura mentre salivo sul treno dietro alla mia mamma che teneva per mano la mia sorellina più piccola. Sono riuscita a salire quei gradoni da sola, ho salutato papà con un grosso bacio e un enorme sorriso per paura di vederlo soffrire, ma nel cuore della notte in quello stretto corridoio del vagone con i piedi malfermi, il naso umido incollato al finestrino e la mia città che correva via veloce ho pianto in silenzio, senza alcun rumore…


Antonella Filippi
Il mercante di tappeti
Il mercante persiano Kadem aveva nella sua bottega antichi e meravigliosi tappeti: Nain Tabas, Sarough e Isfahan, che venivano dalle pianure centrali del paese, Mashad, della Persia centro-orientale, Tabriz Shasa, filati e tessuti dai pastori del settentrione, freddo e montuoso, Gasghay provenienti dai confini sud-occidentali, semplici Gabbeh e sontuosi Kirman, portati dalle carovane che arrivavano dal sud del paese…


Beatrice Sanalitro
Nuotare nuotare
Nuotare, guizzare, scartare le rocce, le bolle di gas affioranti dal fondo, attento al pesce grosso, alla corrente fredda, a quella troppo calda, alle subdole reti, agli ami perniciosi. Pesce di mare. Pesce di fiume, di lago, di stagno. Pesce. Occhi sempre vigili…


Carmen Bonino
Al di là del nome
Il sole d’agosto arroventava il sentiero sulla collina, facendolo apparire simile a una distesa di ossa disseccate.  La bambina procedeva saltellando, per tenere il passo dell’andatura spedita del nonno, che pure andava appoggiandosi al  bastone.  Lei si fermava per raccogliere  sassi, riempiendosi le narici dei profumi intensi: origano, rosmarino, zagara che mischiati a quello del mare, giù in basso, la inebriavano, e ancora per osservare un insetto indaffarato nel cuore di un fiore di cardo…


Fiorenza Alineri
Un pesce fuor d’acqua
“Un pesce fuor d’acqua”, così io mi sento, perché DEVO scrivere su questo argomento…


Gianni Maria Vinci
Il sole ha raggiunto l’orizzonte
Andare al di là del nome - potrebbe voler dire raggiungere la persona, al di là della persona, mero corpo, raggiungere l’individuo, lo spirito, l’anima.Talvolta ci distraiamo dalla vita spicciola e ci addentriamo in pensieri che ci portano vicini alla nostra anima, al nostro spirito. Talvolta, stanchi delle ripetitive banalità quotidiane, siamo invogliati a raggiungere lo spirito, toccare l’anima, talvolta andare anche al di là…


Gian Maria Vinci
La danza delle parole
Lungo i sabbiosi argini di un fiume un gruppo di bambini gioca rumorosamente, scalzi con pantaloncini e magliette che in Italia erano utilizzati ai tempi in cui si usava mandare i figli in colonia…

 
Ivana Greco
Cambiamenti
Cambio occhi, cambio mani non ci sono più, domani ! Cambio pelle, cambio naso, forse è stato solo un caso. Guardo l'unghia, com'è grossa, prima era fina fina. Che cretina!…


Michele Bertolotto
Numero immaginario
Numero ordinato o numero disordinato? Numero reale o numero immaginario? Ufff… a me  la matematica …. Mi fa schifo!!! Io sto studiando per fare il pasticciere mica per andare sulla Luna! E comunque sono qui da due ore davanti a formulette e letteronze cercando di capire ‘sti numeri reali….


Paolo Severi
Dall’uno alla zodiaco
Numero. Mah! Io so che a scuola i miei compiti di matematica erano sempre valutati con numeri piuttosto bassi, e quando chiedevo come facesse un numero a essere alto o basso il professore mica mi rispondeva, anzi, si incazzava ancora di più e aggiungeva un meno al voto…


Pietro Tartamella                        
Di buca in buca
“Buon giorno Pietro” disse il postino entrando col suo grosso borsone di cuoio a tracolla. Era così basso di statura che camminando, dalla soglia sino al bancone, mi sembrava un accènto acuto. Procedeva inclinato per bilanciare il peso di tutte le buste bianche e arancioni che facevano capolino dalle mille tasche del borsone aperte a fisarmonica. Strano che non gli cascasse il cappello dalla testa…



PER ACCEDERE A TUTTI I RACCONTI
DI TUTTE LE DOMENICHE DI SCRITTURALIA:  CLICCAMI E SARA' FATTO

 

LA FORESTERIA "TIZIANO TERZANI" DI CASCINA MACONDO

IL SALONE "GIBRAN" DI CASCINA MACONDO

GLI SPAZI INTERNI DELLA CASCINA

GLI SPAZI ESTERNI DELLA CASCINA

 

CLICCA PURE TRANQUILLAMENTE
SULLE PUBBLICITA' DI GOOGLE
CHE COMPAIONO NEL NOSTRO SITO E CHE TI INTERESSANO
 
 
 

CASCINA MACONDO
Centro Nazionale per la Promozione della
Lettura Creativa ad Alta Voce e POETICA HAIKU
Borgata Madonna della Rovere, 4 
10020 Riva Presso Chieri - Torino - Italy
tel. 011-9468397 - cell. 328 42 62 517
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.    -   www.cascinamacondo.com

 

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 14 Aprile 2011 15:54 )
 

Time Zone Clock

Sondaggio

Accentazione ortoèpica lineare