Home Archivio News-Eventi CERAMICHE RAKUHAIKU di Annamaria Verrastro
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
CERAMICHE RAKUHAIKU di Annamaria Verrastro PDF Stampa E-mail
Votazione Utente: / 0
ScarsoOttimo 
News - News
Scritto da Super Amministratore   
Lunedì 06 Luglio 2020 10:46

 

ALCUNE CERAMICHE RAKUHAIKU

di Annamaria Verrastro

 

RAKUHAIKU

dal 1997  nei laboratori di Cascina Macondo sperimentiamo la ceramica Raku. Tre ciotole Raku, cotte il giorno della premiazione, erano il riconoscimento promesso ai primi tre classificati della sezione INDIVIDUALE; tre pannellu raku erano il riconoscimento ai primi tre classificati della sezione COLLETTIVA del nostro Concorso Internazionale di Poesia Haiku in Lingua Italiana. Il Rakuhaiku è un manufatto tipico di Cascina Macondo, risultato di una sperimentazione strettamente connessa con la poetica Haiku. E’ una ciotola Raku che poggia su una mattonella, una sorta di piatto. Un haiku interpretato con l’arte della ceramica Raku. Le ciotole Rakuhaiku prodotte a Macondo sono l’interpretazione di un Haiku o, direttamente, un Haiku esse stesse, senza l’abbinamento con un testo poetico. Se un testo esiste viene inciso sulla mattonella che accoglie la ciotola. Il Rakuhaiku è in sostanza una particolarissima forma di Haiga tridimensionale (ciotola) o bidimensionale (pannello). Sono coinvolti i canoni estetici della poesia Haiku (semplicità, essenzialità, concentrazione…)  e i canoni estetici del Raku (unicità, colore, forma, manufatto…). Haiku e Raku sono di origine giapponese. L’artigiano ceramista entra in comunicazione ideale e profonda con l’Haijin per trasformare l’Haiku da lui prodotto in un piccolo oggetto d’arte unico e irripetibile. E’ un passaggio: un testo reinterpretato, rivisitato dalla libertà, visione, sensibilità del vasaio che lo trasforma in oggetto, forma, colore. Un Haiku che gioisce al giorno.

 

concorso internazionale haiku Cascina Macondo
edizione 2018

SEZIONE COLLETTIVA

 

 

fiori e piante 

 

   silenzio a tavola
   un secchiello di fiori
   tra me e te


   Gruppo Viaggi Fuori dai Paraggi,
   da un’idea di Mila G.

 

 

 

 

 

 

 

 

 piante crescere


   guardo le piante
   crescere a vista d’occhio

   come un fratello

   Matteo Catarci,
   I.C. Padre Semeria, Roma

 

 

 

 

 

 

 

 

uva e vino

 

 

   uva e vino
   in saccoccia castagne
   e le canzoni


   Enrico, Associazione Vivere,
   Santena (TO)

 

 

 

 

 

 

 

 

SEZIONE INDIVIDUALE

 


chicchi di riso



chicchi di riso
si andava al mulino
oggi ti sposi


Roberto Fontana (Mozzo - BG)

 

 

 

 

 

 



orecchini



ultima neve -
lei indossa gli orecchini
di sua madre


Severa Disingrini (CR)

 

 

 

 

 

 

 

rughe



notte d’inverno
in una mano tesa
soltanto rughe


Serafino Piermanni
(BO)

 

 

 

 

 

 

 

 

concorso internazionale haiku Cascina Macondo
edizione 2017

SEZIONE COLLETTIVA



1° premio scuole

   Cièlo azzurro,
   gli uccèlli càntano –
   il banco vuòto


   Elisa Santariga,
   Scuola di Recanati (Macerata)

 

 



2° premio scuola
   sotto la piòggia
   dall'ombrèllo che si apre
   il tùo sorriso


   Sara Matteis,
   Istituto Vittone, Chieri (TO)

 

 


3° premio scuola

   una gran fèsta
   il compleanno di mamma
   tra le sùe rughe


   Silvio Cora,
   Gruppo Verbavox, Torino


 

 

 

SEZIONE INDIVIDUALE

 


1° premio adulti

voci di guèrra
davanti al convòglio
sciame di farfalle


Cezar-Florin Ciobîca (Romania)

 

 



2° premio adulti



lungo il viale
hanno potato i tigli
coi vècchi nidi


Daniela Basti (Volpiano-TO)


 

 


3° premio adulti

Sera d'estate -
si addormenta un bambino
sul sùo gelato


Nazarena Rampini
(Pogliano Milanese-MI)

 

 

 

menzione speciale fiorenza

menzione speciale

cambio di casa
svéndita del passato
al mercatino

Alineri Fiorènza  (AT)
 
 
 
 
 
 
 
 

concorso internazionale haiku Cascina Macondo
edizione 2016

SEZIONE COLLETTIVA

 

 

arcobaleno

   Arcobaleno
   laggiù nel cièlo azzurro
   di pozzanghera

   Niccolò Di Schièna
   (Istituto Comprensivo Padre Semerìa, Roma)

 

 

 

 

 

 



cade la pietra



   il vècchio monte
   una folata d'aria
   cade la piètra


   Samb Fallou
   (Licèo Clàssico e Linguìstico G. Leopardi, Macerata)


 

 

 

 

 

libro di fate

   libro di fate
   sulle ginòcchia e òcchi
   vèrso il soffitto

   Alessandra Novèllo
   (Scuòla Primaria Michèle Lessona - classe 3A - Torino)



 

 

 

 

 

 

SEZIONE INDIVIDUALE

 

 
FILO SPINATO

 

 

 

filo spinato –
un passeròtto vola
oltre confine


Sevèra Disingrini (Cremona)

 

 

 

 

 

 

 

 


geriatria

 

 

 

tutti a guardare
un nido di róndini
in geriatrìa


Chiara Cavallaro (Catania)




 

 

 

 

 

 

 

 

luce tram

 

 

 

nòtte d'invèrno –
l'ultimo tram portando
solo la luce


Eduard Tara (Romanìa)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

concorso internazionale haiku Cascina Macondo
edizione 2015

SEZIONE COLLETTIVA

 

 
raku riso



   c'era la neve
   il riso nella ciotola
   con le bacchette


   Luisa Zhang Rui - ins. Angiolina Alaria
   Scuola Elementare
   “Arìstide Gabelli” classe 4C - Torino

 

 

 

 

 

 



raku

  

 

   una barchetta
   nella grande alluvione
   del lavandino


   Arturo Piancaldini - ins. Loredana Savelli
   Istituto comprensivo
   “Padre Semeria”-scuola media - Roma

 

 

 

 

 



raku

  

 

   fine autunno
   la montagna ruba il rosso
   alle sue foglie


   Isa Albiati - gruppo VerbaVox
   VI Circoscrizione - Torino


 
 
 
 
 
 
 

SEZIONE INDIVIDUALE

 


ciotola


soffio del nonno
nel focolare il fuoco
riprende vita


Marco Pilotto
Campo San Martino (Padova)

 

 

 

 

 


ciotola pesco

 

la tua assenza -
i fiori di ciliegio
sbocciano ancora


Daniela Zglibutiu
Montecchio (Reggio Emilia)

 

 

 

 

 

 

Quasi autunno.ciotola
È rimasto il silenzio
dei nidi vuoti.


Sonia Maria Bizzarro
Pogno (Novara)

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 

concorso internazionale haiku Cascina Macondo
edizione 2014

SEZIONE COLLETTIVA

 


primo premio collettiva

 

 

 

   Nell'orto di nonno
   i fiori per la tavola
   nonna era viva


   Anna Mangia,
   Torino
  - Insegnante Carla Chiarlone

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


2 premio collettiva

  

 

 

 

   E ora ciao
   prendo l'adolescenza
   e vado via


   Giovanni Barruffo, Aversa (Caserta)
   Insegnante Concetta Crisostamo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


3 premio collettiva

  

 

 

 

   raggio di sole
   che penetri leggero
   da una crepa…


   Salvatore L.,
   Carcere “Rodolfo Morandi”, Saluzzo

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

SEZIONE INDIVIDUALE

 

 
ciotola primo premio adulti

Giorno dei morti -
il jisei di mio padre
sul segnalibro.


Frans Terryn, Belgio

 

 

 

 



ciotola 2 premio adulti

 

Dentro a un cassetto
in un campo di rose
mamma a vent'anni


Dilson Giovanny Gomez Montoya,
Massa Carrara

 

 

 

 


ciotola 3 premio adulti

 

Pioggia nel bosco.
Marcisce tra quei fiori
la tua lettera.


Raul Bucciarelli, Belluno

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 06 Luglio 2020 18:33 )
 

Time Zone Clock

Sondaggio

Accentazione ortoèpica lineare