Home Archivio News-Eventi RCT - RESOCONTO -DIARIO DOMENICHE VIAGGI FUORI DAI PARAGGI
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
RCT - RESOCONTO -DIARIO DOMENICHE VIAGGI FUORI DAI PARAGGI PDF Stampa E-mail
Votazione Utente: / 1
ScarsoOttimo 
News - News
Scritto da Tartamella   
Venerdì 26 Maggio 2017 20:22

DIARIO DELLE DOMENICHE IN CASCINA

con il gruppo integrato VIAGGI FUORI DAI PARAGGI

a cura di Pietro Tartamella e dei ragazzi


Angelo, Antonellina, Antonio, Davide, Fabio, Fabrizio, Mila,
Antonella, Anna Clelia, Fiorenza, Florian, Luca, Nagi, Pietro Silvia, Silvia R.,



DOMENICA 21 MAGGIO 2017
 


teatroSiamo appena tornati dal carcere di Saluzzo: Silvia, Fiorenza ed io.
I ragazzi stanno ancora lavorando nel salone Gibran.
Fuori in cortile c’è solo un gran sole e Davide con in mano l’inseparabile acchiappamosche, una paletta di plastica rossa che non abbandona mai.
Oggi è il compleanno di Mila. La sua mamma ha preparato una torta, ed eccoci fuori, all’ombra della tettoia, a festeggiare anche con un goccetto di spumante.
Dopo il brindisi prendo foglio e penna pronto a scrivere il loro resoconto della giornata.
Anche per il gruppo Viaggi Fuori dai Paraggi abbiamo deciso di tenere un diario.

Silvia“Per la prima volta abbiamo mangiato sotto la tettoia”

Nagi“Oggi abbiamo fatto un lavoro nuovo, soprattutto gli uomini hanno fatto un lavoro sul movimento/azione/parola”

Angelo“Un lavoro difficile, perché dovevamo badare alla tranquillità, al respiro, alla parola, al gesto…”

Fabio“Per me è risultato difficile ricordarmi le parole da dire, ma alla fine che “io sono un uomo onesto” l’ho imparato”.    teatro

Florian “Abbiamo fatto un esercizio molto lento, quasi come se facessimo Tai-Chi”

Fabio “E' un grosso problema per me la lentezza, con tutti i caffè che prendo io…”    

Antonellina“Mi ha colpito il cane che ho visto ieri quando con Pietro siamo andati a prendere un gelato all’Agrigelateria. Il cane si è messo ad abbaiare mentre passavamo con la macchina e io facevo un esercizio di masticazione della parola, e quando il cane ha abbaiato sembrava che volesse fare anche lui l’esercizio e che volesse imparare l’italiano come me. Mi ha fatto proprio tanto ridere. Oggi ho fatto la brava e mi è piaciuto l’orto che guardavo da lontano e il lavoro che hanno fatto i masculi”

Davide“Mi è piaciuto quando ho ammazzato le mosche per i miei compagni”

festaAntonellina“Grazie Davide per le mosche, batti cinque”

Fabrizio“La lombardata è stata un po’ difficile per me. Le tegole sporcavano le mani…”

Fiorenza“Grazie Pietro per i pacchetti vuoti di sigarette, perché faccio i fiori con la carta stagnola, e voglio regalare questo fiore che ho fatto ora a Mila che compie gli anni”

Antonio“Abbiamo fatto le prove dello spettacolo, facevo parte degli uomini e il lavoro l’ho trovato bene, benissimo”

Davide “Io sono contento di tutti noi che abbiamo partecipato qua. Mi sono occupato delle pubbliche relazioni e di guardare voi che lavoravate”

Anna“Interessante il lavoro collettivo con la lombardata e sarebbe bello che ogni tanto i gruppi che vengono in cascina macondo facessero qualche lavoretto insieme come quando siamo in soggiorno”      festa

Pietro“Salvatore, un detenuto di Saluzzo, mi ha detto che sarebbe bello fare un vostro spettacolo in una casa di riposo per anziani a Savigliano. Ha detto che quando incontrerà il direttore, in un prossimo permesso premio, gliene parlerà…”

Anna“Oggi abbiamo parlato del viaggio in Francia che faremo a fine maggio, e del viaggio in Belgio che faremo l’anno prossimo”  

Mila“È stato emozionante questo soggiorno con voi qui, oggi, in campagna, e mi ha colpito qualcosa. È stata la mia preferita la sequenza degli uomini. La lombardata mi ha colpito il cuore. E grazie di questa meravigliosa festa per il mio compleanno. Devo lavorare di più sulla mia parte del respiro e della voce più alta che ancora non si sente bene sino lontano”

E siamo alla fine. Un saluto in cerchio, e in rivoli ciascuno prende la sua strada per casa.
 
 
 
pietro
 
 
 
 
 

 
 
 
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 26 Maggio 2017 20:47 )
 

Time Zone Clock

Sondaggio

quale di questi libri scritti da donne è stato per te particolarmente significativo?