Home Archivio News-Eventi Francesca D'Arrigo - angio crisantemo dai petali scarlatti
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
Francesca D'Arrigo - angio crisantemo dai petali scarlatti PDF Stampa E-mail
Votazione Utente: / 0
ScarsoOttimo 
cassetto degli articoli - armadio degli articoli
Scritto da Tartamella   
Mercoledì 23 Aprile 2014 16:40

 

 

ANGIO CRISANTEMO DAI PETALI SCARLATTI

di Francesca D'Arrigo

 

Alla vecchia signora, la rizoartrosi trasfigurò le falangi in rinsecchiti tralci snodati dal legame della mano e il dito grosso, all’articolazione, si discerneva sgangherato. Eppure quelle estremità poco energiche possedevano facoltà pressoché magiche in grado di convertire ogni fibroso legno, ogni infertile semenza, ogni rachitico getto, ogni sconosciuta talea in arbusti gagliardi e rigogliosi. Insomma, la vecchia signora possedeva un artrosico vero e proprio pollice verde, per questo motivo accumulava diligentemente ogni tipo di contenitore che potesse accogliere piante e piantine stagionali o perenni. La vecchia signora non apprezzava particolarmente gli animali domestici, più di tutti non apprezzava i felini, nonostante ciò aveva un gatto e anche due canarini. La vecchia signora temeva tutto e più di tutto la malattia. La vecchia signora non pativa per alcuna malattia ma i cassetti del suo comò erano stracolmi di biancheria buona fruibile in una possibile ospedalizzazione; poteva servire. Avvenne che, nel giorno deputato alla natività, suo malgrado, la vecchia signora intraprese, in un recipiente di fortuna, la coltura straordinaria di un fiore raro per il suo variopinto giardino. Nel giro di pochissime ore un singolare angio-crisantemo dai petali scarlatti germogliò, e smisurato si dischiuse, nella calotta cranica. A causa della rapida gemmazione la biancheria buona che poteva servire, riassettata nei cassetti del comò, non servì.

 

 

 

RACCONTI ALTRI

 

ADOTTA UN GRAPPOLO DI BOLLE DI SAPONE

 

 
 
 
 
 

 
 
5x100
 
 
 
 
 
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 23 Aprile 2014 16:46 )
 

Time Zone Clock

Sondaggio

Accentazione ortoèpica lineare