Come Navigare

Frécciolenews

Calendario Eventi

<<  Novembre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Utenti online

 92 visitatori online

Creative Commons License
All the content and downloads are published under Creative Commons license
Home Concorso 2005
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
PDF Stampa E-mail
Votazione Utente: / 1
ScarsoOttimo 

Concorso Internazionale

di Poesia Haiku in Lingua Italiana

Terza Edizione 2005

leggi tutti gli haiku pervenuti

 

 

Autori Premiati:
 
 

1° PREMIO

Foglie in cammino
sul silenzio dell’acqua
oltre l’autunno.
 
 
Leaves on their way
over the silence of the water
beyond the autumn.
 
Sergio Tresin Satalich (Torino)
(traduzione di Ajdi Tartamella)

 

Feuilles en marche
Sur le silence de l’eau
Par-delà l’automne.


Sergio Tresin Satalich (Torino)
(traduzione di Floriane Lasne)

 

Motivazione giuria

L’autunno, che è un concetto di tempo, diventa “spazio” percorso dalle foglie cadute sull’acqua. La meta è indefinita: può essere il mare, o un’ansa del fiume dove le foglie marciranno. Il silenzio proprio delle foglie e dell’acqua che scorre lentamente diventa la “via”. Le foglie sono in cammino sul silenzio.
Sabi (silenzio), Aware (nostalgia, transitorietà), Yugen ( mistero, inafferrabile) sono i sentimenti dominanti. Una grande semplicità li cuce insieme.

 


2° PREMIO

Vento sull’acqua
il mormorio del giunco
matura il riso.
 
 
the wind over the water
the rustling of the rush
rice matures.
Mauro Simoni (Milano)
(traduzione di Ajdi Tartamella)

 

Vent sur l’eau
Le murmure du jonc
Fait mûrir le riz.
 
Mauro Simoni (Milano)
(traduzione di Floriane Lasne)
 
 

Motivazione giuria

Si sente solo un mormorìo: quello del giunco che risponde al vento che increspa l’acqua. Il mormorìo del giunco è anche la voce del vento. Ma un altro rumore si può ascoltare nel grande silenzio (Sabi): il rumore invisibile e inudibile del riso che matura. Lo Yugen (il mistero) avvolge l’haiku scritto con semplicità.
 
 

3° PREMIO

sole al tramonto
sfiora l’antico specchio -
arcobaleni.
 
 
the sun at the sunset
brushes the old mirror
rainbows.
 
Giorgio Gazzolo (Genova)
(traduzione di Ajdi Tartamella)

 

Soleil au couchant
Effleure l’antique miroir-
Arcs-en-ciel
 
Giorgio Gazzolo (Genova)
(traduzione di Floriane Lasne)

 

Motivazione giuria

I colori dell’arcobaleno su un vecchio specchio, generati dai riflessi del sole al tramonto, si fanno notare. Evento semplice e quotidiano. Wabi (l’inatteso), Sabi (il silenzio), Yugen (il mistero) sono gli stati d’animo dominanti. Un ribaltamento semantico sottile ed efficace: gli arcobaleni che solitamente sono fuori si ritrovano in casa, in una stanza; sfiorano leggeri uno specchio antico.

 

PRIMO SEGNALATO SEZIONE ESTERO

il grillo canta
nascosto nella canna
io l’ho sentito.
 
 
the cricket sings
hidden in the reed
I heard it.
 
 
Hans Elzinga (Olanda)
(traduzione di Ajdi Tartamella)


Le grillon chante
Caché dans les roseaux
Je l’ai entendu

Hans Elzinga (Olanda)
(traduzione di Floriane Lasne)

 

Motivazione giuria

Grande semplicità e meraviglia. Il Wabi (l’inatteso) si mostra con vividezza. “Io l’ho sentito” a testimoniare e a mettere in risalto la verità dell’evento con la determinazione disincantata del bambino. Un ribaltamento semantico spaziale di grande efficacia: nell’udire il grillo è come se anche l’autore fosse entrato nella canna, o si fosse acquattato avvolto dalle canne.

 

PRIMO SEGNALATO PARI MERITO SEZIONE ESTERO

(segnalazione in lingua originale)

 

Mes sto skotàdi
anthìzi ena lulùdi -
ìlios mistikòs.
 
 
Nell’oscurità
un fiore che fiorisce –
sole segreto.
 
in the darkness
a flower that blooms
secret sun.
 
Katy Maraka (Grecia)
(traduzione di Ajdi Tartamella)

 

Dans l’obscurité
Une fleur qui fleurit-
Soleil secret.
 
Katy Maraka (Grecia)
(traduzione di Floriane Lasne)
 

Motivazione giuria

Haiku giudicato nella lingua greca originale. Il sole resta invisibile dentro il fiore che sboccia nella notte (Sabi-silenzio, Wabi-inatteso, Yugen-mistero). Rendersi conto dell’evento nel qui e ora rappresenta per l’autrice uno svelamento: anche per lei il sole è una luce segreta colta in quell’attimo. Haiku di grande semplicità e, nella lingua originale, di grande musicalità.

 

 

Time Zone Clock

Sondaggio

quale di questi libri scritti da donne è stato per te particolarmente significativo?