Home Archivio News-Eventi OMAGGIO AL GIAPPONE dagli studenti di una scuola media
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
OMAGGIO AL GIAPPONE dagli studenti di una scuola media PDF Stampa E-mail
Votazione Utente: / 3
ScarsoOttimo 
News - News
Scritto da Tartamella   
Mercoledì 06 Aprile 2011 09:46

 

 

Omaggio al Giappone

Sperando di fare cosa gradita inviamo a Cascina Macondo il nostro contributo letterario (classi I E, II E, II B della Scuola Media “Croce Morelli” di Torino) a ricordo del terremoto e del conseguente tsunami che si sono abbattuti sul Giappone nel marzo 2011.
Abbiamo pensato di avere un debito di riconoscenza verso un popolo che ci ha dato un così importante strumento di espressione come l’haiku, e che oggi è stato messo a dura prova dalla natura.

Gli studenti:

classe 1 E   
Cahi Trigos Douglas, Coman Catalin, Hedhly Bechir, Hedhly Teresa, Holm Daniel, Hu Liqun, Khazour Rania, Letizia Nadia, Morosan Cesar, Paduraru Cosmin, Prevato Laura, Ruberto Daniela, Sabo Ionut, Sabo Denisa, Sadil Chaima, Salazar Elizabeth, Scarano Michele, Teodorescu Gabriel

classe 2 E
Bouhafid Youssef, Chen Sensen, Cimpoesu Giovana, Damaceno Patrick, Gomez Victor, Iorfida Alessia, Izaguirre Roni, Kissou Kenza, Maggiore Cristian, Metta Michela, Muniz Renny, Noka Alda, Pugeda Keith, Salym Abdessamad, Whaja Taoufik, Yu Xin, Zhou Marco

classe 2 B
Adardour Anouar, Anouar Majda, Barreto Maribel, Benenati Edoardo, Costache Alexxandru, Damaceno Rayssa, Gibaja Fiorela, Greco Alessandro, Hsiku Nora, Kogbah Djehon, Kogbah Djoukou, Rizza Rosalia, Rusu Ioana, Serban Bianca, Tabite El Arbi, Televca Cristina, Ugiagbe Cinthya, Xiang Liangrui

l’insegnante: Loredana Garnero




HAIKU DEDICATI AL GIAPPONE

 
 
 
 
onda


Onda tremenda
Dalla terra e dall’acqua
Semina morte

 
 
 

Giappone in lutto
Con il cuore pesante
Piange i suoi morti
 
 
 

Dal sol levante
Un dolore composto
Urla in silenzio
 
 
 
 
Dalle macerie
Restituisce due vite
Terra crudele
 
 
 
 
Gente che soffre
Piccolo contributo
Mie condoglianze
 
 
 
 
Bimbo che piange
Il cibo non gli basta
Strano effetto
 
 
 
 
bimbo
 
 
 
 
Bimbi dispersi
Senza una famiglia
Niente sorrisi
 
 
 
 
 
Giappone spento
Un piccolo sorriso
Serve a molto
 
 
 
 
 
Grande tsunami
Si corica sul dorso
La gente morta

 
 
 
 
Pieno di luna
Uno tsunami scoppia
Vasta campagna
 
 
 
 
 
Solo lacrime
Visi addolorati
Tanta innocenza
 
 
 
 
La terra trema
Catastrofe e mistero
La gente scappa

 
 
 
 
Onda crudele
Disastro della terra
Vite scomparse
 
 
 
 
 
Tutti felici
Ma il mare infuria
Tutto distrutto
 
 
 
 
I volti tristi
Le famiglie distrutte
Tutto macerie

 
 
tzunami2
 
 
 
 
La grande onda
Quasi tutto è perso
Calma crollata
 
 
 
 
 
Cuori spezzati
Colpa dello tsunami
Forte abbraccio
 
 
 
 
 
Un gran mistero
Persone senza casa
Porta tristezza
 
 
 
 
tsunami
 
 
 
 
 
Onde feroci
Paesaggi distrutti
Grande dolore
 
 
 
 
 
Il terremoto
Distruttore di case
Gran mietitore
 
 
 
 
 
La notte lunga
Un’onda e il terremoto
Spazzato via
 
 
 
 
orologio
 
 
 
 
 
Case distrutte
Ecco il nostro aiuto
per il Giappone

 
 
 
C’è l’acqua forte
Se ne va via tutto
Tante lacrime

 
 
 
Movimento giù
Maremoto marrone
Silenzio in mare
 
 
 
 
Case al suolo
Il mare nero e blu
Pianti e grida
 
 
 
 
La gente triste
Il terrore dell’acqua
La luce spenta

 
 
 
Le piante verdi
Le acque gigantesche
Le piante morte
 
 
 
 
Le onde grandi
Lo sforzo del Giappone
Tutto perduto
 
 
 
 
L’acqua arriva
Si alza nella terra
Gocce di uomo
 
 
 
 
Fogli attaccati
Non sono stati letti
Ma c’è speranza
 
 
 
 
 
Lacrime calde
Tantissime macerie
Persone sotto
 
 
 
 
Ricordo niente
Un’ onda mi batté
La mia famiglia?

 
 
 
Le invenzioni
sfidano la natura
l’ira mortale

 
 
 
L’uomo fa troppo
Il pianeta è pieno
E ci distrugge

 
 
 
Case distrutte
Nel cuore della gente
C’è una speranza

 
 
 
La catastrofe…
Hanno riso di questo
Angoscia in me
 
 
 

Guardo occhi neri
Si nascondono attenti
Su spalla amica
 
 
 
 
Stelle cadenti
Ricordano vite che
Si stan spegnendo

 
 
 
macerie
 
 
Dall’altra parte
Un dolore profondo
Malinconia
 
 
 
 
Tutti tranquilli
Arriva lo tsunami
Morte e tristezza
 
 
 
 
 
Gente felice
Arriva il terremoto
La gente è morta
 
 
 
 
 
Tutto silenzio
Tsunami in Giappone
La terra trema
 
 
 
 
 
Poveri bimbi
Che vogliono mangiare
Intorno morte
 
 
 
 
 
C’è lo tsunami
In mezzo alle macerie
Gente abbracciata
 
 
 
 
 
Mare di fuoco
Porta via tante vite
Cuori spezzati

 
 
 
 
La grande folla
Si agita in città
Ormai distrutta

 
 
vecchia
 
Senza lacrime
Guardano cos’è successo
Non reggono più

 
 
 
 
La terra trema
L’acqua entra in città
Case crollate
 
 
 
 
 
Grazie Giappone
Che oggi piangi i tuoi morti
Ti siam vicini
 
 
 
 
 
Supereroi
Dai cartoni alla terra
Addolorati…


eroe






 
 MANIFESTO DELLA POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA

PARTE PRIMA:       L’HAIKU ITALIANO E LA POETICA HAIKU
PARTE SECONDA:   SILLABE E METRICA NELL’HAIKU IN LINGUA ITALIANA

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Martedì 13 Settembre 2011 06:52 )
 

Time Zone Clock

Sondaggio

Accentazione ortoèpica lineare