Come Navigare

Frécciolenews

Calendario Eventi

<<  Marzo 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Utenti online

 165 visitatori online

Creative Commons License
All the content and downloads are published under Creative Commons license
Home Archivio News-Eventi DIARIO DELLE DOMENICHE DI DANZINFAVOLA
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
DIARIO DELLE DOMENICHE DI DANZINFAVOLA PDF Stampa E-mail
Votazione Utente: / 2
ScarsoOttimo 
News - News
Scritto da Tartamella   
Martedì 21 Marzo 2017 06:58

 
domeniche in cascina
insieme per una comunità attiva


                          città di torino    motore ricerca      circoscrizione

                            FONDAZIONE CRT     cascina macondo      fondazione social

 

 

diario dell'orto condiviso
a cura di Davide Ala e Pietro Tartamella


calendario Domeniche in Cascina 2016/2017

come si arriva a Cascina Macondo

la distanza? Parliamone!

IL TUO 5 X 1000 A CASCINA MACONDO

 

 

DIARIO DI DANZINFAVOLA

a cura di Pietro Tartamella
e dei ragazzi che di volta in volta partecipano



tettoia storie                             premessa

Oggi abbiamo trovato mezz’ora. L’abbiamo dedicata alla stesura del “diario” della giornata di Danzinfavola. Cercheremo di trovare sempre mezz’ora, come abbiamo fatto per il progetto dell’orto condiviso. In questi anni non ci avevamo mai pensato per Danzinfavola. Sono domeniche intense, troppo belle per non tentare di comunicare al pubblico le belle atmosfere e le cose curiose, spesso poetiche, che accadono, nell’ottica di quel principio di inclusione, accoglienza, condivisione, benessere, che abbiamo sempre perseguito.
Io sono pronto - foglio bianco e penna in mano - a raccogliere le parole e le frasi che i ragazzi desiderano fermare sulla carta, e su questa pagina web del nostro sito, per ripescarle un giorno come ricordo, e affinché restino come testimonianza.
Seduti in cerchio, all’ombra della tettoia nuova che abbiamo appena finito di ristrutturare, chiedo dunque ai ragazzi di raccontare la giornata vissuta oggi con Danzinfavola.

tettoia pranzoPer evitare di scrivere un banale elenco di cose fatte (come già qualcuno aveva cominciato a fare: abbiamo mangiato, abbiamo ballato, abbiamo bevuto il caffè…), devo specificare il concetto di “diario”: non soltanto un elenco di cose che abbiamo fatto, ma anche sensazioni, impressioni, fatti che ci hanno colpito, e perché ci hanno colpito, idee, suggerimenti, pensieri.
A ruota libera insomma…


 

 

DIARIO DOMENICA 19 MARZO 2017

Bruno, Chanel, Daniel, Edoardo, Fabrizio, Giovanna, Ilary, Lorenzo, Luca, Matteo, Mihaela, Pasqualina, Rosa, Silvia, Vincent, Lucy, Maurizio, Veronica, Annette Seimer, Battista Battaglino, Beatrice Borghezio, Clelia Vaudano, Maria Baffert, Ugo Benvenuto, Anna Maria Verrastro, Pietro Tartamella



Vincent: “quando ho inventato il ballo che tutti gli amici dovevano imitare, mi sono sentito come se avessi dentro uno stampo di bellezza”

Fabrizio: “oggi 19 marzo abbiamo ballato con Maria i balli popolari mentre era San Giuseppe e la festa del papà. Ho trovato belle le storie sull’orto che fragole maniPietro ci ha letto, una presa dal diario di Davide; l’altra una favola che Pietro ha trovato in internet e che parla di un cuoco chiamato Ciambella che voleva far mangiare le verdure ai bambini”  

Annette: “io devo dire con stupore che, senza esserci messi d’accordo con Pietro, per oggi ho preparato proprio una macedonia di verdure: patate, mais, carote, piselli: proprio un piccolo arcobaleno come quello della storia che Pietro ci ha letto. E mi sono sentita un po’ la cuoca Ciambella!”

Pietro: “a pranzo abbiamo poi scoperto che quell’arcobaleno di verdure preparato da Annette era davvero buono!”

Giovanna: “io è la prima volta che vengo e devo dire che mi sono divertita a giocare tutti insieme”

danze popolariEdoardo: “oggi è stato bello per me, perché, perché, perché ho piantato e bagnato le piantine dei fragoli e sentivo l’odore che avevano quando sono mature. E poi oggi non volevo essere calabrese, ma pugliese. Ho fatto anche un salto e non mi sono fatto niente! Sono proprio forte, sono un dio!”

Rosa: “il tempo era bellissimo e abbiamo mangiato fuori! Le cose che tutti hanno portato erano buone!”

Lorenzo: “ho messo la terra col secchiello intorno alle fragole, e ho portato una cassetta di piantine con il carrello, ma io andavo dritto sulla stradina, invece dovevo girare nel cortile. Non me ne sono accorto”

Daniel: “ho piantato sotto il sole e innaffiato volentieri le piantine di fragole facendo attenzione alle foglie”


ciondoli collaneMihaela: “Pietro ha fatto degli indovinelli facili, e chi indovinava poteva prendere una collana, ma era difficile resistere a un silenzio di 3 secondi, prima di dare la risposta” 

Chanel: “è stato molto bello piantare le fragole, mi sentivo un po’ campagnola e mi veniva in mente il sapore”

Bruno: “mi è piaciuto perché c’erano anche i bambini della Mondolfiera Band con cui abbiamo giocato e hanno fatto tre brevi spettacoli simpatici con Ugo”  

 

Anna: “i ragazzi hanno regalato agli altri compagni i ciondoli di ceramica che avevano fatto in sovrappiù nella precedente domenica di Danzinfavola, così fragole pietroognuno ne ha avuto uno che ha appeso al collo con un filo colorato. Mi ha colpito con quanta semplicità avete regalato i vostri ciondoli, dimostrando di essere generosi”

Maria: “è stato anche bello riceverli quei ciondoli”

fragole anna

 

 

 

Per concludere, aggiungo che durante il pranzo Fabrizio ha recitato una poesia che ha inventato sul momento. Edoardo ha cantato la canzone di Sandokan. Ne approfitto per ricordare a tutti che il diario lo scriveremo ogni domenica e che, naturalmente, non possiamo scrivere la prossima volta che Edoardo ha cantato Sandokan e Fabrizio ha recitato la stessa poesia: per scrivere cose nuove occorre proporre un’altra poesia e un’altra canzone…
E siamo giunti al saluto finale in cerchio, alla merenda delle 17.30, agli arrivederci.
Un’altra domenica è volata.



 

 

PROGETTO "DOMENICHE IN CASCINA"
insième per una comunità attiva

Il progètto “Doméniche in Cascina” già attivo dall’anno 2003 con contributi del comune di Torino (progètto Motore di Ricerca Città Attiva),  della fondazione CRT, della Fondazione Social, con il sostegno di privati e genitori, con il sostegno del lavoro volontario attivo e costante dei sòci dell’associazione, mira a creare situazioni laboratoriali e di benèssere finalizzate al raggiungimento di una concrèta inclusione dell’handicap nella normalità, e viceversa, e alla formazione e attivazione di gruppi di persone che attravèrso l’espressione artìstica si esprìmono, si confróntano, socialìzzano in un procèsso culturale e sociale sèmpre in evoluzione. Nel corso degli anni Cascina Macondo ha riscontrato una crescènte partecipazione al progètto di utènti disàbili e nòrmodotàti e il raggiungimento di òttimi risultati educativi e di inclusione.

 

fragole aiuola      fragole gruppo

 

danze popolari

fragole annette

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Domenica 26 Marzo 2017 18:42 )
 

Time Zone Clock

Sondaggio

Accentazione ortoèpica lineare