Home Archivio News-Eventi UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO - PROGRAMMA 2015 CASCINA MACONDO
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO - PROGRAMMA 2015 CASCINA MACONDO PDF Stampa E-mail
Votazione Utente: / 13
ScarsoOttimo 
News - News
Scritto da Super Amministratore   
Sabato 03 Gennaio 2015 17:08

 

Parol! writing and art beyond walls, beyond borders

 

ADOTTA UN GRAPPOLO DI BOLLE DI SAPONE

I nomi di tutti coloro che adottano bolle di sapone sono pubblicati sul nostro sito.
Ci auguriamo che questo elenco possa contenere anche il tuo nome,
e che possa diventare lunghissimo, così lungo, e fitto, e straripante di nomi,
da essere percepito come una grande comunità

di cittadini  lungimiranti che condivide e sostiene Parol !
Considerando che ci sono ancora moltissimi amici di Cascina Macondo
che ancora non hanno adottato un grappolo di bolle di sapone,
possiamo sperare di farcela!
Spargi la voce, mobìlitati, adotta anche tu...

 

5x100

 

UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO

PROGRAMMAZIONE 2015 CASCINA MACONDO

 

 

LOGOMACONDO

Si ringraziano i seguenti collaboratori, amici, simpatizzanti, sostenitori
che ad oggi hanno versato il loro sostegno di almeno euro 50
per la realizzazione del programma:
"UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO... EDIZIONE 2015"
Ricordiamo che è importante far pervenire il proprio sostegno all'inizio dell'anno

 

 

HANNO VERSATO IL LORO SOSTEGNO:

50


Annamaria Verrastro
Annette Seimer
Antonella Filippi
Carlo Bava
Denise Man
Donatella Buroni
Fiorenza Alineri
Florian Lasn
Grazia Valente e Sandro Novellini
Josef Kiss
Ip Man
Luana Varagnolo
Luciana Lano
Luuk Humblet
Marcella Pischedda
Mia Stockman
Nagi Tartamella
Oscar Luparia
Pietro Tartamella

.................

saremo davvero lieti
di poter inserire in questo elenco anche il tuo nome...
(al fondo di queste pagine i dati per effettuare il bonifico)

 

 

La campagna per la raccolta contributi
a sostegno delle attività istituzionali
di Cascina Macondo inizia ufficialmente
a metà novembre di ogni anno e continua
con molte iniziative e appelli
sino alla fine di marzo

 

STATUTO DI CASCINA MACONDO

 

 

veliero

U N A   P A G I N A   P E R   V E L A

E  V I A  C O L  V E N T O

-  E D I Z I O N E   2015 -


UN ANNO DI INIZIATIVE PER PROMUOVERE
LA LINGUA ITALIANA, IL LIBRO, LA LETTURA AD ALTA VOCE,
L’ACCENTAZIONE ORTOÈPICA LINEARE,
LA SCRITTURA CREATIVA, LA POESIA, L’HAIKU,
L’INTEGRAZIONE CULTURALE E GENERAZIONALE,
L’ACCOGLIENZA DELLA DISABILITÀ, LA SOCIALIZZAZIONE

 

 

PREMESSA


Presso le giovani generazioni e la cittadinanza tutta, la diffusione di valori come socialità, interculturalità, tolleranza, benessere, solidarietà, contaminazione culturale, integrazione (handicap/normalità, anziani/giovani/bambini, stranieri/italiani, uomini/donne), è indiscutibilmente positiva e auspicabile. Cascina Macondo ritiene che la pratica e la frequentazione della Poetica Haiku, della Poesia, della Lettura ad Alta Voce, della Scrittura, e del LIBRO, siano strumenti idonei al raggiungimento di quei valori che diventano “segno” di una convivenza civile connotata di umanesimo e rispetto per gli altri. Le iniziative “capisaldo” intorno alle quali si aggregano gli eventi di Cascina Macondo sono:

-  CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA
   bandito ogni anno, giunto nell’anno 2015 alla 13° EDIZIONE

-  HAICOM (HAIKU INTERNATIONL COMMUNITY CASCINA MACONDO)

- INCONTRI DI LETTURE PUBBLICHE AD ALTA VOCE



Il Concorso Internazionale Haiku in 12 anni ha aggregato circa 5900 autori (Haijin) tra cui più di 1900 alunni delle scuole di ogni ordine e grado (italiane e straniere) per un totale di circa 13.600 haiku pervenuti da ogni parte del mondo: Italia, Grecia Belgio, Francia, Svizzera, Spagna, Olanda, Germania, Croazia, Serbia, Bosnia, Romania, Inghilterra, Irlanda, Slovenia, Russia, Malta, San Marino, Giappone, Cina, Stati Uniti, Messico, Canada, Argentina, Australia, Brasile, Venezuela, Kiribati (Oceania), Filippine… Per l’anno 2014 Cascina Macondo programma una fitta serie di eventi e manifestazioni per diffondere gli strumenti che ritiene idonei al raggiungimento dei valori espressi in premessa.



GLI STRUMENTI

   
 LA LETTURA AD ALTA VOCE 
  scoprendo le potenzialità espressive e comunicative della propria voce il bambino e l’adulto raggiungono una maggiore consapevolezza della propria “fisicità interiore”. La voce viene vista come una “creatura” che si può amorevolmente educare. Il passsaggio successivo fa comprendere quanto è bella e importante la voce come strumento di comunicazione profonda e di relazione. L’affabulazione crea un momento rituale collettivo, un cerchio di emozioni unificante, attraverso cui condividere, socializzare, “donare” agli altri la propria voce accattivante. Trasformare in suono, in voce appunto, il segno magico della scrittura. Poesie, racconti, haiku, sono “il materiale” sono “le parole” che la voce va a vestire nel rituale collettivo. Gli elementi che con vivida chiarezza emergono nel rituale collettivo della lettura ad alta voce sono la differenza e l’individualità. Differenza di voci, gestualità, interpretazioni, passioni, colori, individualità. Scoprendo quanto sono positivi, piacevoli, stimolanti i colori della differenza, si apprenderà ad amarla.

LA POETICA HAIKU
  cimentarsi con gli Haiku significa osservare il mondo con occhio attento. Costringe a liberarsi delle sovrastrutture, delle parole inutili e superflue. Ci spinge a "guardare" e soprattutto a "cogliere" l'essenza di un accadimento di cui siamo testimoni,  la sostanza di una esperienza, il centro di una emozione. Poesia di semplicità, contenimento, profondità, concentrazione, essenzialità, bellezza. Una grande scuola di vita e di riflessione. La pratica dell’haiku nelle scuole  è strumento efficace per abbattere nella classe barriere linguistiche e culturali, per raggiungere una buona coesione di gruppo, per attivare processi di collaborazione e solidarietà, per  supportare l’autostima dei bambini dislessici o di coloro  che hanno difficoltà di apprendimento, per entrare più facilmente in una dimensione “europea” e “internazionale”.

LA POESIA E IL RACCONTO
   sono strumenti con cui un essere umano può raccontarsi fermando esperienze e riflessioni significative che altrimenti potrebbero andare perdute. Con la lettura ad alta voce le esperienze vengono raccontate, socializzate, diventano patrimonio comune della collettività che ne usufruisce e si confronta all’interno del rituale collettivo, riproducendo atmosfere che stimolano la consapevolezza che gli esseri umani sono indivudualità irripetibili che fanno un cammino insieme nel mistero della vita.

LA SCRITTURA CREATIVA    il giovanotto che vuole ad ogni costo la sua moto forse non la vuole per correre, ma per produrre storie. Il bisogno di raccontare dunque. Con la pratica della  scrittura creativa far comprendere le qualità migliori di uno scrittore: “saper vedere” e “saper ascoltare”, senza pregiudizi, lasciandosi permeare dalla realtà e dal mondo. Stimolare la curiosità intelletuale, la conoscenza, l’autodisciplina, l’osservazione del dettaglio, il contenimento, la consapevolezza. Selezionare le cose importanti, scegliere l’essenzialità e la semplicità. Stimolare l’interesse per ciò che gli altri scrivono e  quindi entrare in relazione e accettare il confronto.

IL LIBRO    tante sono le frasi e i pensieri di autori famosi che illustrano l’importanza del libro e della lettura come strumenti di crescita, conoscenza, formazione, sensibilizzazione, cultura.  Ci limitiamo a riportare un pensiero di Pietro Tartamella sotto forma di haiku, che citiamo spesso quando ci rivolgiamo ai giovani, agli adolescenti, agli adulti, e che riassume tutto il lavoro che Cascina Macondo svolge da molti anni per la promozione del libro, della lettura, della poesia, della scrittura:



“Lèggere è bèllo,
come scrìvere, viaggiare,
fare l’amore”

 

 

FINALITÀ DI UNA PAGINA PER VELA E VIA COL VENTO

EDIZIONE 2015



- diffondere in Italia la pratica di comporre haiku, non solo tra gli adulti, ma anche  nelle  scuole, tra i bambini, gli adolescenti, gli stranieri, nell’area handicap e nell’area disabilità 
- tessere sul territorio una rete di contatti e sinergie relative alla Lettura ad Alta Voce,
  alla Poetica Haiku, alla Scrittura, coinvolgendo fasce generazionali e culturali diverse
- promuovere nel mondo la lingua italiana
- promuovere l’interculturalità e l’integrazione
- promuovere scambi e confronti anche internazionali
- promuovere la pratica della lettura ad Alta Voce
- promuovere la formazione di Lettori ad Alta Voce
- promuove la “contaminazione” tra le arti (Poesia-Danza-Musica-Arti Figurative…)
- avvicinare i giovani alla Scrittura e alla Poesia
- far scoprire la bellezza e l’importanza del libro e della lettura
- rendere concreta e vissuta la metafora:
  pagina scritta = vela ------  libro = veliero.
  Quindi  libri = viaggi che ci portano lontano con la fantasia e l’immaginazione, che ci 
  mostrano mondi “altri” degni di essere “visti” e approfonditi, mondi che seminano dubbi, riflessioni, maturità, comprensione, compassione.



COLLABORAZIONI attivate negli ultimi anni


-  ASSOCIAZIONE AQUILONE BLU ONLUS–IVREA – TO    www.aquiloneblu.org  
-  ASSOCIAZIONE APS “CAPANNO INDACO” – TORINO   www.capannoindaco.org 
-  ASSOCIAZIONE DUE FIUMI– SETTIMO T.SE – TORINO   www.duefiumi.org 
-  ASSOCIAZIONE “LA GRACCHIA” – Cambiano - TO   http://www.lagracchia.com
-  ASSOCIAZIONE PRIMAVERA DEI POETI–GIAVENO–TO   www.primaveradeipoeti.com
-  ASSOCIAZIONE “POESIA VAGABONDA” –SETTIMO –TO  www.poesiavagabonda.it
-  ASSOCIAZIONE RAABE - ROMA     www.raabe.it
-  ASSOCIAZIONE “ZIO JHON” PRATI DEL VALLONE – CN   www.ziojohn.com 
-  ASSOCIAZIONE “VIADAGIO” GENT – BELGIO    www.viadagio.be
-  ASSOCIAZIONE “SLAM TRIBÙ” – REIMS – FRANCIA    www.slamtribu.com
-  ASSOCIAZIONE "VIVERE" - CHIERI - TO    www.associazionevivere.org
-  BIBLIOTECA  “A. FANGAREGGI” SAN MAURIZIO CANAVESE – TORINO
-  BIBLIOTECA CIVICA “G. ARPINO” NICHELINO (TO)  www.bibliotecanichelino.it
-  BIBLIOTECA  “PRIMO LEVI” – TORINO   www.monasterosanbiagio.com
-  BIBLIOTECA  CIVICA DI SAVIGLIANO – CUNEO 
-  BIBLIOTECA CIVICA “NUTO REVELLI” – Cavallermaggiore (CN)
-  CASA CIRCONDARIALE “LORUSSO-CUTUGNO”-TORINO  www.carceretorino.it
-  CASA CIRCONDARIALE “RODOLFO MORANDI” - SALUZZO
-  CASA EDITRICE “ALBALIBRI” – ROSIGNANO MARITTIMO (LI)   www.albalibri.com
-  CASA EDITRICE “EDIZIONI ANGOLO MANZONI” – TORINO   www.angolomanzoni.it 
-  CASA EDITRICE "MARCO DEL BUCCHIA EDITORE" - FIRENZE    www.delbucchia.it
-  CENTRO INTERCULTURALE - TORINO    http://www.comune.torino.it/intercultura
-  CHÀ TEA ATELIER – MILANO    www.chateaatelier.it
-  CIRCOLO DEI LETTORI – TORINO     www.circololettori.it
-  COMPAGNIA DI CANTAUTORI “LUMÀYNA” – OLANDA    www.lumayna.com
-  COMPAGNIA RACINES DE POCHE–TEATRO DI GESTO E DI PAROLA  http://www.racinesdepoche.com
-  COMPAGNIA “SIXIEME PARALLELE” (Parigi)   www.sixieme.parallele.online.fr
-  COMPAGNIA “CAP À PIÈ CORPORATION” (Berlino)   www.capapie.dreipage.de
-  COMPAGNIA FRANGIFLUTTI – TO    www.frangiflutti.it
-  COMUNE DI SERRAVALLE – CUNEO   www.serravalle-langhe.com
-  ENGIM COLLEGIO ARTIGIANELLI   www.murialdo.it
-  FANVISION- CATANIA  www.fanvision.webs.com
-  F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatoriale)   www.fitateatro.it
-  FONDAZIONE ITALIA-GIAPPONE   www.italiagiappone.it
-  GRUPPO “I NUOVI CANTASTORIE” – TO    www.viaggiatorinet.it
-  GRUPPO “MANOSONORA” – TO    www.myspace.com/manosonora
-  IMMIGRAZIONE OGGI   http://www.immigrazioneoggi.it/
-  LIBRERIA PIEMONTELIBRI – TORINO   www.piemontelibri.it
-  LICEO SEGRÈ – TORINO   www.liceoginosegre.it
-  MONASTERO DI SAN BIAGIO DI MONDOVI – CN   www.monasterosanbiagio.com
-  MOTORE DI RICERCA COMUNE DI TORINO   www.comune.torino.it/pass/motore 
-  MUS-E TORINO – L’ARTE PER L’INTEGRAZIONE A SCUOLA   www.mus-e.torino.it
-  PROGETTO HANDICAP & SPORT DEL CENTRO SPORTIVO ITALIANO - VR
-  NEGOZIO INGENIO - TORINO   www.comune.torino.it/pass/ingenio/index.htm
-  PENSIONE SIGNORINI – Castiglioncello – LIVORNO    www.pensionesignorini.it 
-  REGIONE PIEMONTE    www.regione.piemonte.it
-  SCIENTIFICA – TO   www.ivaldimercuriati.com/scientifica
-  THF–THE HAIKU FOUNDATION (Stati Uniti)   www.thehaikufoundation.org
-  UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ di ARENZANO - GENOVA    www.unitre.org
-  VI CIRCOSCRIZIONE COMUNE DI TORINO    www.comune.torino.it/circ6
-  WHA–WORLD HAIKU ASSOCIATION (Giappone)   www.worldhaiku.net/
-  VILLAGGIO LA FRANCESCA – BONASSOLA (SP)  www.villaggilafrancesca.it
-  STAMPA IL MIO LIBRO – EDIZIONI GIOVANE HOLDEN   http://www.giovaneholden.it 
- TONGA SOA BEACH RESORT - NOSY BARAHA (SAINTE MARIE - MADAGASCAR)  http://www.tongasoabeach.com  
-  UNIVERSITÀ DI TORINO - TEATRO SOCIALE E DI COMUNITÀ  http://www.teatrosocialedicomunita.it


PROGETTO EUROPEO
"PAROL-SCRITTURA E ARTI NELLE CARCERI,
oltre i confini, oltre le mura"
-  COMMISSIONE EUROPEA  http://ec.europa.eu/index_it.htm
-  CREATIEF SCHRIJVEN VZW  (Belgio)  http://www.creatiefschrijven.be
-  FEDERAL PUBLIC SERVICE JUSTICE (Belgio)   http://www.justitie.belgium.be
-  DEPARTMENT OF WELFARE, PUBLIC HEALTH AND FAMILY WELFARE AND SOCIETY 
   DIVISION (Belgio)    http://www.welzijnensamenleving.be
-  CITY OF DENDERMONDE STAD DENDERMONDE (Belgio)
-  NOLLET.ART VZW - Associated partner (Belgio)
-  WITHIN-WITHOUT-WALLS VZW - Associated partner (Belgio)
-  A. KULT. E.  VZW - Associated partner (Belgio)
-  IPSOC-KATHO UNIVERSITY COLLEGE - Associated partner (Belgio)
-  DE WARANDE - Associated partner (Belgio)
-  GEVANGENISMUSEUM VZW PRISON MUSEUM - Associated partner (Belgio)
-  ASSOCIATION FRANCOPHONE POUR LES AUTEURS DU HAÏBUN,
   L'ETROIT CHEMIN (AFAH) - Associated Partner (BE)
-  MINISTRY OF PENITENTIARY AND JUSTICE-MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA (Italia)  http://www.giustizia.it
-  MINISTRY OF JUSTICE (Greece)
-  AMAKA (Grecia)
-  FUNDACJA SLAWEK (Polonia)
-  WIERSZE W METRZE
-  APSART-CENTRE FOR THEATRE RESEARCH (Serbia)   www.apsart.org


CALENDARIO EVENTI  -  GENNAIO-DICEMBRE 2015

nota 1:     -  alcuni eventi potrebbero subire variazioni di date
nota 2:     -  nuovi eventi potrebbero essere inseriti man mano

 

IL GRUPPO VOLCAÈDI - VOLONTARI PER LA LETTURA AD ALTA VOCE
NEI CENTRI ANZIANI E PER DISABILI

(date, orari e luoghi saranno comunicati di volta in volta)

All’interno dell’ormai consolidato gruppo dei NARRATORI DI MACONDO che opera da molti anni, si è costituito Il GRUPPO VOLCAÈDI  (Volontari per la Lettura nei Centri Anziani e per  Disabili). Lettori volontari di Cascina Macondo (gruppo integrato costituito da persone normodotate e disabili lievi) che si propongono di effettuare visite nei Centri Anziani, nei Cadd, nelle comunità di disabili, al fine di intrattenere gli ospiti con letture ad alta voce suscitando, con testi opportuni e opportunamente performativi, stimoli, intrattenimento, compagnia, relazione, socializzazione.

PER UN BARÀTTOLO DI STORIE
(date, orari e luoghi saranno comunicati di volta in volta)

incontri di differenti realtà per un piccolo scambio di storie. Ieri siamo stati in Via delle Querce a Torino: studenti di un liceo hanno incontrato i ragazzi del Centro Disabili Falchera. Domani potremmo essere in una scuola, in una biblioteca, in un carcere, in un Centro Anziani, in una bocciofila, in un ospedale... Studenti delle superiori che incontrano bambini di una scuola elementare, un gruppo di anziani che incontra un gruppo di ragazzi disabili, un gruppo di studenti, un gruppo di disabili, un gruppo di carcerati… Differenti realtà che si incontrano per scambiarsi storie ad alta voce. Alla fine dell’incontro lo scambio materiale dei fogli di carta su cui quelle storie erano scritte... Per portarle a casa, per rileggerle, per riascoltarle, con l’eco delle voci che là le hanno narrate ancora come chiuse in un baràttolo.

PULL & MAN & WO - ESCURSIONI AD ALTA VOCE
(date, orari e luoghi saranno comunicati di volta in volta)

itinerari di lettura in pullman con i Narratori di Macondo per visitare luoghi, per incontrare persone, per conoscere autori e storie, per scoprire silenzi, per trascorrere il tempo, per single, per coppie, per famiglie, per bambini. Una gita in pulmann vera e propria, ma con un taglio e un fine particolari. Ci fermeremo in una piazza, in un giardino, ai piedi di una fontana, sotto un albero, sul sagrato di una chiesa, su una spiaggia, a un capolinea di tram, in una stazione… Capannello colorato leggeremo pubblicamente a testa alta storie, poesie, favole, sogni, nostri o di buoni autori che amiamo, diffondendo e promuovendo il piacere dell’incontro e della lettura ad alta voce. Pranzo al sacco - muniti di un seggiolino portatile e leggero - muniti di testi da leggere (durata massima 3-4 minuti) – muniti di macchina fotografica e telecamera, chi vuole – muniti (obbligatorio) di un cappello colorato di qualsiasi foggia o modello – muniti di uno strumento musicale se sei un suonatore.

GOOD MORNING POESIA NELLE CARCERI DI SALUZZO E TORINO
Nell’ambito del progetto europeo “PAROL-Scrittura e Arti nelle carceri, oltre i confini, oltre le mura” è stata realizzata l’attività “Good Morning Poesia” condotta da Pietro Tartamella. Il progetto prevede che l’attività continui nel tempo gestita autonomamente dai detenuti.

progetto

- Ogni settimana andrà “in onda” una poesia, un pensiero, un aforisma, un testo che i detenuti, formatisi con i laboratori di lettura ad alta voce, leggeranno a viva voce. Una poesia che essi stessi avranno scelto e selezionato.
-  Diversi testi e poesie alla settimana che anche un gruppo di lettori volontari esterni al carcere leggeranno per tutto l’anno scolastico con cui si augura una buona giornata a tutti i detenuti seminando spunti emotivi e riflessioni.  
- L’obiettivo è di far diventare Good Morning Poesia una simpatica consuetudine, una “tradizione” dei due istituti penitenziari coinvolti (Rodolfo Morandi - Saluzzo, Lorusso-Cutugno - Torino) gestita poi in maniera autonoma e responsabile dai detenuti.

finalità
-  Prima fra tutte l'opportunità per i detenuti che hanno frequentato il laboratorio Parol di lettura ad alta voce di continuare ad esercitarsi concretamente con la Lettura, in una  situazione "rituale" e "istituzionale", di fronte ad un pubblico formato da tutti i detenuti che passeggiano nei cortili durante l’ora d’aria, o che ascoltano dalle finestre delle proprie celle,

- Responsabilizzare il gruppo nella gestione autonoma di una iniziativa che durerà a tempo indeterminato, il cui impegno è minimo, ma dove le soddisfazioni potrebbero essere molto incentivanti.

- Con l'ascolto ogni settimana di poesie diverse si forniscono a tutti i detenuti  stimoli culturali in modo piacevole. Il coinvolgimento affettivo e intellettuale, senza il peso del dovere, farà apprezzare autori nuovi, antichi e moderni, stili diversi, che possono suscitare interessi, approfondimenti, riflessioni. Rendere familiare la poesia e, attraverso l'ascolto, umanizzare le diversità.

- Ottenere con la ritualità e l'appuntamento costante settimanale una attenzione al tempo che passa, mettendo in risalto la magìa, la bellezza, l'importanza della parola essenziale, della parola viva, del pensiero, dell'emozione, della sensibilità. Ottenere altresì, con la frequentazione settimanale della poesia, una familiarità con “il punto di vista altro”.

- Fornire ai detenuti che scrivono poesie una opportunità di "raccontarsi" affidando i loro  testi al gruppo che si sarà preparato per la lettura pubblica al microfono. Ma anche di “raccontarsi” attraverso un interposto autore i cui testi essi potrebbero suggerire e desiderare di ascoltare e far conoscere.

- I detenuti che usciranno dal carcere, perché hanno finito di scontare la loro pena lasceranno il posto a nuovi detenuti in una sorta di passaggio del testimone. L’iniziativa potrebbe essere realizzata anche in altre carceri. I Direttori delle carceri, ritenendo importante investire nella cultura e nella formazione, possono farne richiesta e contattare per informazioni Cascina Macondo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


ANNO 2015 – 08 GENNAIO - INAUGURAZIONE
MOSTRA “L’ARTE NON SI RECLUDE”
PROGETTO EUROPEO PAROL – SCRITTURA E ARTI NELLE CARCERI
- oltre i confini, oltre le mura

presso Circolo dei Lettori
Via Bogino 9 – Torino Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   - tel.  011 432 68 27
011 432 68 27
inaugurazione della mostra dei manufatti (ceramica, raku, testi, poesie, haiku) realizzati dai detenuti di Saluzzo e Torino nell’ambito del progetto Parol.
Il progetto europeo Parol è quasi giunto a conclusione. Terminerà con la mostra di tutti i paesi programmata nel mese di marzo nella grande biblioteca MuntPunt di Bruxelles. Cinque i paesi coinvolti: Italia, Belgio, Polonia, Serbia, Grecia; tredici carceri con circa 200 detenuti impegnati per tre anni in diversi percorsi di creatività. Cascina Macondo presenta i risultati dei laboratori artistici (lettura ad alta voce, scrittura creativa, poetica haiku, haiga-renga-haibun, ceramica, raku, danza/teatro) frequentati dai detenuti della sezione Alta Sicurezza, della Casa di Reclusione, “Rodolfo Morandi” di Saluzzo, e dai detenuti del Padiglione A della Casa Circondariale “Lorusso-Cutugno” di Torino.

INAUGURAZIONE MOSTRA giovedì 8 gennaio 2015, ore 19.00
- performance di lettura ad alta voce  dei testi dei detenuti a cura del gruppo integrato VERBAVOX  che presta la sua voce ai detenuti
-  performance di lettura ad alta voce di Pietro Tartamella che presta la sua voce al gruppo  integrato VERBAVOX

CONCLUSIONE MOSTRA sabato 17  gennaio,  ore 21.00

 spettacolo di danza-teatro “UNA SEDIA PER CAPELLO” della compagnia integrata VIAGGI FUORI DAI PARAGGI  - Regia di Nagi Tartamella e Florian Lasne


ANNO 2015 – 30 GENNAIO - INAUGURAZIONE
MOSTRA “L’ARTE NON SI RECLUDE”
PROGETTO EUROPEO PAROL – SCRITTURA E ARTI NELLE CARCERI
- oltre i confini, oltre le mura

presso: INGENIO – Bottega d’Arti e Antichi Mestieri,
Via Montebello 28 b, Torino Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.     -  tel.  011 883157011 883157

INAUGURAZIONE venerdì 30 gennaio 2015, ore 17.00
-   performance di lettura ad alta voce: Il gruppo integrato dei lettori VERBAVOX presta la sua voce ai detenuti. -  Pietro Tartamella presta la sua voce al gruppo integrato VERBAVOX

LABORATORI A LÀTERE
giovedì 12 febbraio 2015, ore 17.00/19.00 -  percorso poesia haiku con Antonella Filippi
martedì 17 febbraio 2015, ore 17.00/19.00 - lettura creativa ad alta voce con Pietro Tartamella


ANNO 2015 – 05 MARZO - INAUGURAZIONE
MOSTRA PAROL A BRUXELLES - BELGIO
PROGETTO EUROPEO PAROL – SCRITTURA E ARTI NELLE CARCERI
- oltre i confini, oltre le mura

esposizione di tutte le opere e gli scritti prodotti dai detenuti dei cinque paesi coinvolti nel progetto  europeo Parol (Belgio, Italia, Polonia, Serbia, Grecia)
 
presso:   Biblioteca MUNTPUNT,  Munt 6,  Brussel
mercoledì 4 marzo 2015 - CONFERENZA STAMPA
giovedì     5 marzo 2015 - INAUGURAZIONE MOSTRA
sabato      4 aprile  2015 - CHIUSURA MOSTRA  

INAUGURAZIONE:  in fase di definizione
iniziative: in fase di definizione


ANNO 2015
CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA
13° EDIZIONE (PARTECIPAZIONE GRATUITA)
APERTURA 15 GENNAIO

bandito ogni anno da Cascina Macondo il Concorso Internazionale Haiku ha aggregato sino ad oggi circa 5900 autori (Haijin) tra cui più di 1900 alunni delle scuole di ogni ordine e grado (italiane e straniere) per un totale di circa 13.600 haiku pervenuti da ogni parte del mondo: Italia, Grecia, Belgio, Francia, Svizzera, Spagna, Olanda, Germania, Lituania, Polonia, Croazia, Serbia, Bosnia, Romania, Inghilterra, Irlanda, Slovenia, Russia, Malta, San Marino, Giappone, Cina, Stati Uniti, Messico, Canada, Argentina, Australia, Brasile, Venezuela, Kiribati (Oceania), Filippine…

ANNO 2015 - DOMENICHE IN CASCINA - MANIPOLANDO
LABORATORIO DI MANIPOLAZIONE DELL'ARGILLA
integrazione normalità-handicap
con il contributo del Motore di Ricerca della Città di Torino

Un altro modo di esprimersi e raccontarsi con la CERAMICA RAKUHAIKU dove LE PAROLE DIVENTANO FORME, LE FORME DIVENTANO PAROLE. Rivolto a gruppi di disabili lievi e normodotati. Costruire vasi, dongu, pannelli, manufatti e piccola bigiotteria. Sperimentare decorazioni e cotture. Partecipare a mostre e installazioni. Lavori di gruppo e lavori individuali. Dalle ore 10.00 alle ore 18.00. I manufatti collettivi restano a Cascina Macondo in quanto coreografia degli spettacoli, e partecipano ad esposizioni e mostre.  I manufatti individuali possono essere portati a casa dietro rimborso dei materiali e delle cotture. PARTECIPAZIONE APERTA A TUTTI SINO A ESAURIMENTO POSTI. INDISPENSABILE LA PRENOTAZIONE. Ogni partecipante porta cibo e vino da condividere nell'ora del pranzo e un contributo (piatti, posate, bicchieri di plastica, tovaglioli, caffè, zucchero, olio di oliva extravergine, o altre derrate a lunga conservazione…) nella misura che si ritiene opportuna.

ANNO 2015 - DOMENICHE IN CASCINA – DANZINFAVOLA: DANZE, STORIE, CANTI
integrazione normalità-handicap
con il contributo del Motore di Ricerca della Città di Torino

Nella tranquillità di Cascina Macondo quattro salti in padella e nella brace musica, balli, racconti d'inverno fuori via, canti, festa, simpatia, intorno al fuoco del camino o nel cortile sotto il salice. Dalle ore 10.00 alle ore 18.00. PARTECIPAZIONE APERTA A TUTTI SINO A ESAURIMENTO POSTI. INDISPENSABILE LA PRENOTAZIONE. Ogni partecipante porta cibo e vino da condividere nell'ora del pranzo e un contributo (piatti, posate, bicchieri di plastica, tovaglioli, caffè, zucchero, olio di oliva extravergine, o altre derrate a lunga conservazione…) nella misura che si ritiene opportuna.

ANNO 2015 - DOMENICHE IN CASCINA - VIAGGI FUORI DAI PARAGGI
DANZA E TEATRO FISICO
integrazione normalità-handicap
con il contributo del Motore di Ricerca della Città di Torino

Rivolto a disabili lievi e  normodotati adulti. Un percorso sul movimento, la danza, la musica, la narrazione, la creatività. Si conclude con la messa in scena di uno spettacolo. A Cascina Macondo una domenica al mese dalle ore 10.00 alle ore 18.00. A Torino ogni giovedì dalle ore 17.15 alle ore 19.15 presso il CADD di Corso Vigevano 22. PARTECIPAZIONE CON ISCRIZIONE ANNUALE E OBBLIGO DI FREQUENZA. A Cascina Macondo, la domenica, ogni partecipante porta cibo e vino da condividere nell'ora del pranzo e un contributo (piatti, posate, bicchieri di plastica, tovaglioli, caffè, zucchero, olio di oliva extravergine, o altre derrate a lunga conservazione…) nella misura che si ritiene opportuna.
 

ANNO 2015 - DOMENICHE IN CASCINA – ORTO CONDIVISO
- COME PIEGARE I BAMBÙ E IMPARARE A COLTIVARE L’INSALATA -
integrazione normalità-handicap
con il contributo del Motore di Ricerca della Città di Torino

Un progetto di integrazione che parte per la prima volta in via sperimentale nella primavera 2014. Coinvolge tre ragazzi disabili nell’avvicinamento all’orto e alla coltivazione di ortaggi. A partire dal mese di marzo a Cascina Macondo.


ANNO 2015 – GENNAIO O FEBBRAIO (date ancora da definire)
CARCERE DI SALUZZO E DI TORINO
RICAMI A PUNTO E VIRGOLA

Spettacolo finale a conclusione del progetto PAROL nelle teatro delle due carceri, aperto alla cittadinanza. Nella stessa serata spettacolo del gruppo integrato (normalità&disabilità) (VIAGGI FUORI DAI PARAGGI. I detenuti incontrano la disabilità.


ANNO 2015  –  GENNAIO - FEBBRAIO – MARZO (date da definire)
I RACCONTI DELLA TOMBOLA NELLE CASE

serate di letture e performance finalizzate all’adozione di bolle di sapone a sostegno del progetto “PAROL – Scrittura e Arti nelle carceri, oltre i confini, oltre le mura”. Gli amici di Cascina Macondo aprono le loro case per sostenere il progetto PAROL con i RACCONTI DELLA TOMBOLA. Appuntamenti per gli appassionati di storie e letture ad alta voce, con i Narratori di Macondo e il gruppo Volcaedi,

REGOLE DI PARTECIPAZIONE
-  indispensabile la prenotazione
-  ogni invitato porta buon cibo e vino da condividere durante la serata
-  se suoni uno strumento portalo con te
- ogni invitato individualmente dovrà portare anche: una derrata alimentare a lunga conservazione o un oggetto di utilità (può essere una bottiglia d’olio d’oliva, una bottiglia di vino, caffè, una bella caciotta toscana, un cestino di frutta secca, un manufatto d’antiquariato, un libro, o altro di  fantasioso…). ATTENZIONE: alla derrata o all’oggetto che ciascuno individualmente ha portato, va legato obbligatoriamente un biglietto ben visibile con il proprio Nome e Cognome. QUESTI OGGETTI SARANNO I PREMI MESSI IN PALIO NELLE VARIE PARTITE DI TOMBOLA!

Puoi arrivare con una bottiglia d’olio d’oliva e, se sei fortunato con i numeri, tornartene a casa con dieci bottiglie di buon vino, quattro pacchi di caffè e una toma di montagna.
Più i premi sono “interessanti” più contribuisci ad alzare la tensione dello stare insieme giocando.

NOTIZIE UTILI
----- Verrà utilizzata una TOMBOLA RIDOTTA, con 60 numeri, anziché i classici 90 numeri. Ad ogni numero estratto verrà abbinata una gag esilarante (anche il pubblico può proporre le proprie gags).… ----- il contributo per una cartella: euro 1,5. Per quattro cartelle euro 5,00. Puoi prendere quante cartelle vuoi! ----- alla fine di ogni partita si ascolterà una lettura (o più di una, dipende da quanti si sono iscritti a leggere) ----- gli interventi di narrazione che siano della durata massima di 10 minuti! ----- conduce: Pietro Tartamella

Il progetto europeo PAROL aspira a costruire connessioni creative tra il sistema penitenziario e la società, promuovendo i valori dell'inclusione e della cittadinanza e il reinserimento dei detenuti a livello europeo. Una duplice direzione della responsabilità sociale: dai detenuti alla società; dalla società ai detenuti… Cascina Macondo ha già iniziato il progetto con un laboratorio di ceramica nel carcere di Tilburg (Olanda) e con l’ambizioso percorso “Good Morning Poesia” nel carcere di Dendermonde (Belgio) (agosto 2013). In italia sono coinvolti nel progetto Parol La casa Circondariale “Lorusso-Cutugno” di Torino e il carcere “Rodolfo Morandi” di Saluzzo dove i laboratori sono iniziati ai primi di ottobre 2013.


ANNO 2015  – FEBBRAIO (data da definire)
I CAVALIERI DELLA TAVOLA ROTONDA - CENA SOCIALE

Serata conviviale finalizzata all’adozione di bolle di sapone a sostegno del progetto “PAROL – Scrittura e Arti nelle carceri, oltre i confini, oltre le mura”. Costo a persona euro 35. Tolti gli euro per le spese vive, gli euro rimanenti sono bolle di sapone. Tra una portata e l’altra: poesie, aforismi, haiku, qualche canzone…. Prenotazioni sino a esaurimento posti. Data da definirsi


ANNO 2015 – GENNAIO – FEBBRAIO - MARZO
LETTURA AD ALTA VOCE NELLE SCUOLE ELEMENTARI DI TORINO

in collaborazione con il Progetto MUS-E (L’ARTE PER L’INTEGRAZIONE A SCUOLA) percorsi di formazione sulla poetica haiku e la lettura ad alta voce per classi elementari delle scuole di Torino.  

ANNO 2015 – GENNAIO – FEBBRAIO - MARZO
LABORATORIO DI CERAMICA NELLE SCUOLE ELEMENTARI DI TORINO

in collaborazione con il Progetto MUS-E (L’ARTE PER L’INTEGRAZIONE A SCUOLA) percorsi di formazione sulla manipolazione dell’argilla per classi elementari delle scuole di Torino.

ANNO 2015 - GENNAIO-FEBBRAIO-MARZO
LABORATORIO DI DANZATEATRO NELLE SCUOLE ELEMENTARI DI TORINO

in collaborazione con il Progetto MUS-E (L’ARTE PER L’INTEGRAZIONE A SCUOLA) percorsi di formazione sulla danza e il teatro per classi elementari delle scuole di Torino.


ANNO 2015 – APRILE/MAGGIO
DÒMUS APRÌLIA - IN UNA CASA A CONOSCERE ALTRE CASE

rassegna itinerante di letture ad alta voce nelle case a cura di Cascina Macondo (date ancora da definire). I privati aprono le loro case per invitare un pubblico di amici e famigliari ad ascoltare le storie dei Narratori di Macondo e del gruppo Volcaedi... storie che parlano di case ... i mille volti delle case nei più bei racconti della letteratura italiana e straniera... per adulti  e bambini con almeno otto anni compiuti e accompagnati...
La casa, l’appartamento, il grattacielo, il negozio, il retrobottega, la capanna, la grotta, il bunker, la baita, il rifugio, la tenda, l’igloo, la palafitta, l’habibi, il tepee, la catapecchia, il tetto, la mansarda, la cascina, l’albergo, la reggia, il maniero, la torre, la fortezza, il castello, il bordello, il manicomio, la caserma, l’ospedale,  il giardino, il cortile, l’aia, l’attico, la stalla, il viale, l’orto, il pozzo, il frutteto, ma anche la cucina e  il bagno e il salotto e la camera da letto, e la soffitta e la cantina e il trasloco, e anche i costruttori, i carpentieri, i muratori, i ferraioli, gli imbianchini, gli  arredatori e le strade, le strade che conducono lontano da casa, le strade che a casa riconducono, all’alba, al tramonto, alla luna…con Pietro Tartamella e i Narratori di Macondo.


ANNO 2015 - SCRITTURALIA – 4 DOMENICHE DI SCRITTURA
Scritturàlia è una iniziativa che Cascina Macondo organiiza dall’anno 2003. Scrittori e poeti si incontrano in Cascina quattro domeniche all’anno (una domenica per ogni stagione) per produrre storie e affinare la propria scrittura e la propria lettura ad alta voce. Una vera palestra di crescita e confronto. I partecipanti annotano su un biglietto un argomento, e su un altro biglietto il proprio nome. Vengono estratti a sorte due nomi e un biglietto con l’argomento. Gli scrittori intervenuti (fasce di età assortite) scelgono un angolo della cascina (salone, salotto, laboratorio, cortile, capannoni, orto, cucina, retro, ripostiglio, sotto l'ombra del salice, sotto l'ombra del fico) e qui per tutto il giorno si dispongono, e scrivono a ruota libera una storia, prendendo spunto dall’argomento che è loro toccato. Nel tardo pomeriggio, riuniti in cerchio, leggono ad alta voce ciò che hanno prodotto. Ogni scritto viene sintetizzato con uno o più haiku. La serata si conclude con una spaghettata preparata con la solita e rituale ricetta siciliana: spaghetti aglio e olio e pan grattato soffritto. Gli scritti prodotti a Scritturalia vengono pubblicati sul sito di Cascina Macondo. Sono previste (risorse finanziarie permettendo) pubblicazioni di libri per conservare nel tempo questo patrimonio di esperienze letterarie prodotte dagli scrittori di Cascina Macondo.

 
ANNO 2015 - MARZO
ACCENTAZIONE ORTOÈPICA LINEARE – AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI

Una giornata di aggiornamento per insegnanti delle scuole medie ed elementari sull’accentazione ortoèpica lineare e sulla poetica Haiku. “Milioni di persone di ogni livèllo culturale spesso si imbàttono in paròle italiane che non sanno come pronunciare esattamente, spècie se si tratta di paròle pòco usate. Il risparmio di tèmpo, inchiòstro, professionalità, perseguito dai quotidiani e dai rotocalchi che stàmpano ogni giorno milioni di paròle in lingua italiana, non è motivazione sufficiènte a giustificare l’abbandono della precisione della nòstra lingua. Tròppo spesso gli adulti diménticano di vìvere circondati da una mirìade di bambini in fase evolutiva che stanno imparando la loro lingua madre. Diménticano altresì che òggi siamo circondati sèmpre più da migliàia di bambini stranièri. La precisione non può che aiutarli ad acquisire mèglio e più profondamente la lingua che parleranno, evitando loro incertezze e confusioni. La scelta di Cascina Macondo di stampare libri con scrittura ortoèpica lineare vuòle èssere pràtica applicazione di uno dei principi della recublènza. Per l’adulto molte còse pòssono èssere òvvie e scontate, ma non per il bambino. La scrittura ortoèpica, resistèndo alle tentazioni dell’ovvietà, realizza un sòrta di “patto di solidarietà” con il mondo infantile, ricordàndoci ogni momento che quel mondo, di cùi ogni adulto è responsàbile, vive e cresce sèmpre parallèlo al nòstro fianco. Ogni tipo di lettore può ricavare beneficio dalla scrittura ortoèpica: adulti alfabetizzati, laureati, bambini, insegnanti, studènti, stranièri, dislèssici, casalinghe, attori, anziani, giornalisti, polìtici. Rèndere un buòn servizio alla nòstra lingua italiana, con l’augurio che pòssa diventare davvero patrimònio di una collettività sèmpre più ampia e più consapévole, ci sembra insomma una còsa buòna”.

ANNO 2015 - MARZO
VERBAVOX – GRUPPO DI LETTURA INTEGRATO

Il Gruppo di Lettura Integrato (disabili lievi e normodotati) VerbaVox, costituito con la consulenza di Cascina Macondo per conto e in collaborazione con la VI Circoscrizione della Città di Torino-Area Handicap-Disabilità, ha in previsione una serie di appuntamenti di letture pubbliche, in date in via di definizione, con l’intento di creare momenti di socializzazione e integrazione e di consentire ai giovani e ai bambini di conoscere le potenzialità creative e l’impegno ammirevole delle persone con disabilità.

ANNO 2015 - MARZO – APRILE - MAGGIO
GITE DIDATTICHE A CASCINA MACONDO

Percorsi didattici a Cascina Macondo rivolti alle scuole di ogni ordine e grado con ascolto di storie dalla viva voce del Raccontastorie. Percorsi proposti: “Lettura creativa ad alta voce” - “Scrittura creativa e poetica Haiku” – “Wakan Tanka - Indiani delle Pianure” – “Un viaggio tra storie e argilla”

ANNO 2015
AFFABULAZIONE-HAIKU-CERAMICA

in Collaborazione con la VI Circoscrizione della Città di Torino percorso di formazione su poetica haiku-affabulazione-ceramica rivolto a gruppi di disabili lievi del Centro di Via delle Querce – Falchera – Torino


ANNO 2015 - MAGGIO  – A CASCINA MACONDO
FORMAZIONE LETTORI AD ALTA VOCE

Quattro domeniche intensive a Cascina Macondo con Pietro Tartamella. Percorso di formazione per insegnanti e appassionati di dizione della lingua italiana, di affabulazione e di lettura ad alta voce. Córso pratico e velóce, di qualità, rivòlto ad insegnanti, animatóri, docènti, attóri, lettóri, relatóri, conferenzièri, presentatóri, disk-jòkey, professionisti, politici, amministratóri, sindacalisti, imprenditóri, studènti, giornalisti, e a tutti colóro ché pér motivi di lavóro e professióne hanno a ché fare cón la paròla parlata. Ma anche a colóro ché sempliceménte amano abbellire la pròpria personalità. Dalle ore 9.00 alle ore 18.00 - 43 óre di docènza + UN MESE DI ASSISTENZA GUIDATA VIA EMAIL - tecniche di lettura, ortoepia, esercitazioni, verifiche - 120 pagine di dispènse  - a tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequènza.

ANNO 2015 - MAGGIO – A CASCINA MACONDO
LABORATORIO DI CERAMICA

Il laboratorio di ceramica di Cascina Macondo è aperto domenica  6 maggio - domenica   13 maggio - domenica 20 maggio dalle ore 10,00 alle ore 18,00 come ATELIER (per coloro che sono sufficientemente autonomi nella produzione dei manufatti e nelle rifiniture), come sede di STAGE INDIVIDUALI o di PICCOLI GRUPPI (per coloro che non conoscono le tecniche di manipolazione e rifiniture). Conducono: Anna Verrastro e Clelia Vaudano. Si può partecipare anche ad una sola giornata.  Negli stages le tecniche saranno definite di volta in volta secondo le esigenze dei singoli partecipanti. Una occasione per imparare, conoscere, creare in compagnia. Una occasione per produrre con la terra e la propria creatività originali regali. Per il pranzo ogni partecipante porta cibo e bevande da condividere con gli altri. Comodo parcheggio vicino alla chiesetta Madonna Della Rovere.

ANNO 2015 - MAGGIO
I RACCONTI SOTTO IL SALICE

La nuova rassegna I RACCONTI SOTTO IL SALICE (due/tre appuntamenti all’anno nella bella stagione) vuole essere un’occasione di visibilità per gli scrittori di Cascina Macondo che frequentano le domeniche di Scritturalia  e un’opportunità per tutti gli allievi dei nostri laboratori di dizione e lettura creativa ad alta voce. Sono incontri aperti anche al pubblico che può naturalmente proporre le sue performance musicali o d’altro genere. Un momento di condivisione di storie e partecipazione.

ANNO 2015 - OTTOBRE  – A CASCINA MACONDO
FORMAZIONE LETTORI AD ALTA VOCE

Quattro domeniche intensive a Cascina Macondo con Pietro Tartamella. Percorso di formazione per insegnanti e appassionati di dizione della lingua italiana, di affabulazione e di lettura ad alta voce. Córso pratico e velóce, di qualità, rivòlto ad insegnanti, animatóri, docènti, attóri, lettóri, relatóri, conferenzièri, presentatóri, disk-jòkey, professionisti, politici, amministratóri, sindacalisti, imprenditóri, studènti, giornalisti, e a tutti colóro ché pér motivi di lavóro e professióne hanno a ché fare cón la paròla parlata. Ma anche a colóro ché sempliceménte amano abbellire la pròpria personalità. Dalle ore 9.00 alle ore 18.00 - 43 óre di docènza + UN MESE DI ASSISTENZA GUIDATA VIA EMAIL - tecniche di lettura, ortoepia, esercitazioni, verifiche - 120 pagine di dispènse  - a tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequènza.

ANNO 2015 - OTTOBRE – A CASCINA MACONDO
LABORATORIO DI CERAMICA

Il laboratorio di ceramica di Cascina Macondo è aperto domenica  2 ottobre - domenica   9 ottobre - domenica 16 ottobre dalle ore 10,00 alle ore 18,00 come ATELIER (per coloro che sono sufficientemente autonomi nella produzione dei manufatti e nelle rifiniture), come sede di STAGE INDIVIDUALI o di PICCOLI GRUPPI (per coloro che non conoscono le tecniche di manipolazione e rifiniture). Conducono: Anna Verrastro e Clelia Vaudano. Si può partecipare anche ad una sola giornata.  Negli stages le tecniche saranno definite di volta in volta secondo le esigenze dei singoli partecipanti. Una occasione per imparare, conoscere, creare in compagnia. Una occasione per produrre con la terra e la propria creatività originali regali per il Natale che si avvicina. Per il pranzo ogni partecipante porta cibo e bevande da condividere con gli altri. Comodo parcheggio vicino alla chiesetta Madonna Della Rovere.
 
ANNO 2015 - OTTOBRE – A CASCINA MACONDO
CONFERENZA SULLA DIDATTICA TASSELLARE

Nell’arco degli anni gli esseri umani vivono esperienze diverse che non sono legate da connessioni logiche. Poi, un giorno, scattano finalmente connessioni fra le diverse esperienze vissute. Intelligenza e creatività svelano soluzioni e strade nuove. Un apprendista manovale all’inizio segue il suo maestro muratore. Il giovane osserva e impara: ora come mettere a piombo un muro, ora come impastare la calce, ora come si arma una soletta. Non segue una logica, non segue un piano pre-determinato nell’apprendimento delle mille cose che fa il muratore. E’ il processo naturale dell’apprendimento. Un processo “tassellare”. L’insegnante che deve tramandare informazioni e saperi organizza invece i suoi contenuti e, normalmente, li trasmette già ben codificati e organizzati ai suoi allievi, con logica e consequenzialità. Segue in sostanza una modalità che non è “naturale”. Così facendo toglie al bambino e all’adolescente il piacere della scoperta. Nell’insegnamento va conservato il naturale processo tassellare con cui si dipanano e si organizzano le esperienze. Argomentazioni su sette principi di didattica tassellare.


ANNO 2015 - NOVEMBRE
LIBRO HAIKU

pubblicazione dei 114 haiku selezionati alla 13° edizione del concorso internazionale di poesia haiku in lingua italiana. La raccolta ha la particolarità di essere stampata con ACCENTAZIONE ORTOÈPICA LINEARE.


ANNO 2015 – 15 NOVEMBRE - DOMENICA
CERIMONIA DI PREMIAZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE HAIKU

a cascina Macondo CERIMONIA DI PREMIAZIONE DELLA 13° EDIZIONE DEL CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA HAIKU IN LINGUA ITALIANA bandito ogni anno da Cascina Macondo, con lettura performativa degli haiku selezionati al concorso a cura dei Narratori di Macondo, cottura raku delle ciotole messe in premio, consegna degli attestati.
 

il presidente di Cascina Macondo        il direttore artistico di Cascina Macondo
Anna Maria Verrastro                        Pietro Tartamella
 
 
 
Il nome "Macondo" che abbiamo dato alla nostra Cascina nel 1992 proviene dal libro "Cent'anni di solitudine" di Gabriel Garcia Marquez:

"Macondo era allora un villaggio di venti case di argilla e di canna selvatica costruito sulla riva di un fiume dalle acque diafane che rovinavano per un letto di pietre levigate, bianche ed enormi come uova preistoriche.  Il mondo era così  recente, che molte cose erano prive di nome, e per citarle bisognava indicarle col dito. Tutti gli anni verso il mese di marzo,  una famiglia di zingari cenciosi piantava la tenda vicino al villaggio, e con grande frastuono di zufoli e tamburi faceva conoscere le nuove invenzioni. Prima portarono la calamita. Uno zingaro corpulento, con barba arruffata e mani di passero, che si presentò col nome di Melquìades, diede una truculenta manifestazione pubblica di quella che egli stesso chiamava l'ottava meraviglia dei savi alchimisti della Macedonia.  Andò di casa in casa trascinando due lingotti metallici, e tutti sbigottirono vedendo che i paioli, le padelle, le molle del focolare e i treppiedi cadevano dal loro posto,   e i legni scricchiolavano per la disperazione dei chiodi e delle viti che cercavano di schiavarsi,  e perfino gli oggetti perduti da molto tempo comparivano dove pur erano stati lungamente cercati,  e si trascinavano in turbolenta sbrancata dietro ai ferri magici di Melquìades…"

Si ringrazia Gabriel Garcia Marquez per aver scritto e regalato agli uomini un così grande libro. A lui la nostra gratitudine e il nostro affetto.

 

 

INDICAZIONI PER BONIFICI BANCARI  A CASCINA MACONDO

IBAN:      IT13C0335901600100000013268   per versamenti italiani
BIC:         BCITITMX    codice per versamenti internazionali


intestazione del bonifico:
Cascina Macondo APS
Borgata Madonna della Rovere, 4 - 10020 Riva Presso Chieri- Torino - Italy

causale del versamento: sostegno alle attività istituzionali

 


CASCINA MACONDO-ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE
Centro Nazionale per la Promozione della
Lettura Creativa ad Alta Voce e POETICA HAIKU
Borgata Madonna della Rovere, 4 - 10020 Riva Presso Chieri – Torino
tel. 011-9468397011-9468397 – fax 011-9468397011-9468397Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 28 Ottobre 2015 06:44 )
 

Time Zone Clock

Sondaggio

Accentazione ortoèpica lineare